MENU

Comune di San Vito Romano

29 settembre: al via la stagione Teatrale 2019/2020

Giunti al sesto anno, la stagione teatrale si compone quest’anno di dieci spettacoli in abbonamento, offerti ad un prezzo contenutissimo, così come la biglietteria singola. L’abbonamento intero è di Euro 105,00, quello ridotto è di Euro 95,00. La biglietteria: intero Euro 13,00 ridotto Euro 10,00. Da evidenziare  fuori abbonamento un’anteprima nazionale: lo spettacolo “Finchè amianto non ci separi“, con Antonio Romano, Carlotta Ballarini etc. e la regia di Antonio Grosso, avrà luogo domenica 29 marzo 2020 alle 17,30.

L’altro fuori abbonamento è il musical “Francesco” con la regia di Loredana Mutalipassi, il giovedi 23 gennaio 2020 alle 17,30. Anche per questo spettacolo il biglietto è di Euro 10,00.

Il cartellone degli spettacoli in abbonamento è il seguente:

Venerdi 1° Novembre ore 17,30  Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perchè” di Antonio Amurri con la regia di Filippo D’Alessio;

Domenica 1° Dicembre 2019 ore 17,30 “Credici ancora Prof” con Antonio Romano, Carlotta Ballarini, Giuseppe Renzo con la regia di Luigi Pisani

Domenica 22 Dicembre 2019 ore 17,30 “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi” con Valentina Olla, Salvatore Mincione, Andrea Carli e Ferdinando Smaldone con la regia di Rosario Galli (Spettacolo cult che festeggia il 25° anno)

Domenica 19 Gennaio 2020 ore 17,30 “Parlami d’amore” con Nathalie Caldonazzo, Francesco Branchetti con la regia dello stesso Branchetti.

Domenica 9 febbraio 2020 ore 17,30 “Mammamiabella!” con Sabrina Pellegrino, Federico Perrotta e Valentina Olla con la regia di Elena Sofia Ricci (commedia musicale)

Domenica 23 febbraio 2020 ore 17,30 “Ho adottato mio fratello” con Mirko Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovine e Jey Libertino con la regia di Toni Fornari e Andrea Maia

Domenica 8 marzo 2020 ore 17,30 “Un grande grido d’amore” con Barbara De Rossi, Francesco Branchetti, Isabella Giannone, Simone Lambertini con la regia di Francesco Branchetti

Domenica 22 marzo 2020 ore 17,30 “Anfitrione” con Deborah Caprioglio, Franco Oppini, Barbara Bovoli, Tonino Tosto, Enzo Casertano con la regia di Livio Galassi

Domenica 26 aprile 2020 ore 17,30 “Mammanapoli Mood” con Emiliano De Martino, Valentina Proietto Scipioni, Marco De Vincentiis, Nico Caruccio regia di Emiliano De Martino

Domenica 24 maggio 2020 ore 17,30 “Morta la zia la casa è mia” con Daniele Derogatis, Valeria Monetti, Maurizio Paniconi, Alessandro Tirocchi con la regia di Marco Simeoli.

 Agli abbonati viene offerta – a titolo gratuito – la partecipazione a degli incontri di presentazione di libri, progetto aggiunto sotto il titolo “Un Libro a teatro…”. Gli incontri si terranno, mensilmente, di giovedi a partire da ottobre (sei incontri) per proseguire fino a marzo 2020. Gli autori presenti: Giancarlo Governi, Ninni Bruschetta, Francesca Nunzi, Pina Farina, Simona Zecchi e Anna Silvia Angelini.

A questi appuntamenti il pubblico potrà intervenire gratuitamente. Secondo noi questo progetto potrà contribuire ad accrescere il pubblico frequentatore dello spazio teatrale e comunque  ci sembra una viva proposta culturale da offrire a docenti, giovani etc. del territorio, insieme  alle proposte indirizzate alla scuole di ogni ordine e grado, con spettacoli, che affrontano tematiche importanti quali il cyberbullismo, la legalità etc.

Resta chiaramente l’apertura della stagione teatrale, fissata per il 29 settembre dalle ore 17,00 con l’assegnazione del Premio Caesar alla Carriera 2019 ed a seguire lo spettacolo “Cantastelle” con Andrea Perrozzi. Tra i premiati: Nathalie Caldonazzo, Ugo Pagliai, Mariano Rigillo, Isabella Giannone, Pino Strabioli, Pino Micol e Lando Buzzanca, Gaia De Laurentiis ed Elena Sofia Ricci, che riceveranno la targa del Consiglio Regionale del Lazio.

 Si sottolinea che la stagione teatrale 2019/2020 è patrocinata dalla Regione Lazio, Consiglio Regionale del Lazio ed ovviamente dal Comune di San Vito Romano.

 La gestione del Teatro Caesar di San Vito Romano è affidata da 6 anni all’Associazione Culturale Ribalta e vede l’organizzazione e la direzione artistica della stagione di Ulisse Marco Patrignani, con la partecipe collaborazione della “paziente” Roberta Pagano.