MENU

Comune di San Vito Romano

Definizione agevolata delle entrate tributarie 2019

Con delibera consiliare 29/2019, il Comune di San Vito Romano ha approvato il regolamento comunale per la “DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE 2019 che disciplina le modalità di pagamento agevolato dei debiti tributari e patrimoniali.
Lo scopo è di  facilitare il pagamento dei debiti  nei confronti del comune (non pagati nei tempi dovuti)  senza dover subire una pesante sanzione, sulla base di quanto stabilito  dall’articolo 15 del decreto legge 30 aprile 2019, n. 34

A chi si rivolge?

A tutti i cittadini che hanno debiti tributari non estinti verso il Comune di San Vito Romano ed a cui sia stato notificato un decreto di ingiunzione fiscale, dal Comune stesso o da uno dei suoi concessionari (ad esempio CEP Spa) nel periodo compreso tra il 1° Gennaio 2000 ed il 31 Dicembre 2017. Le ingiunzioni Equitalia non rientrano nell’agevolazione comunale ma sono regolate da apposita legge statale.

Sono ammessi alla definizione agevolata anche coloro che avevano aderito alla precedente definizione del 2017 e coloro che hanno già pagato parzialmente,  anche a seguito di provvedimenti di dilazione emessi dal Comune , le somme dovute relativamente alle ingiunzioni di pagamento  di cui all’art. 2, comma 1, del Regolamento approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 2019, purché rispetto ai piani rateali in essere risultino adempiuti i versamenti entro gennaio 2019. In tal caso , ai fini della determinazione dell’ammontare delle somme da versare, non si tiene conto degli importi già versati a titolo di sanzioni ed interessi, compresi quelli di dilazione, che restano definitivamente acquisiti e non sono rimborsabili. Gli eredi possono definire la posizione tributaria dei loro danti causa.

A quali entrate si applica?

Sono ammesse alla definizione agevolata le entrate di natura tributaria come ICI, IMU, TARI, TARSU ecc., le violazioni del codice della strada, le entrate patrimoniali e proventi dai servizi pubblici a domanda individuale (scuolabus, mensa)

Cosa prevede l’agevolazione?
La definizione agevolata consente il pagamento del debito senza le sanzioni, anche in forma rateizzata. Sono quindi esclusivamente dovute:

  1. a) le somme ingiunte a titolo di capitale ed interessi;
  2. b) le spese relative alla riscossione coattiva riferibile agli importi di cui alla precedente lett. a ;
  3. c) le spese relative alla notifica dell’ingiunzione di pagamento;
  4. d) le spese relative alle eventuali procedure cautelari o esecutive sostenute.

Sono esclusi dalla definizione agevolata:

  • i crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei Conti;
  • le multe, le ammende e le sanzioni pecuniarie dovute a seguito di
    provvedimenti e sentenze penali di condanna.

Come si può aderire al regime agevolato?
E’ possibile aderire al regime agevolato compilando e consegnando l’apposito modulo presso l’Ufficio Protocollo entro e non oltre il 2 Settembre 2019. Oltre alla consegna a mano, sono previste anche modalità di consegna via posta elettronica certificata all’indirizzo segreteriasanvitoromano@pec.cittametropolitanaroma.gov.it  e servizio postale con raccomandata con ricevuta di ritorno.

Dove è possibile trovare maggiori informazioni?
Il testo integrale del Regolamento Comunale per la “Definizione agevolata delle entrate” unitamente al modulo di richiesta sono disponibili direttamente online sul il sito istituzionale dell’ente all’indirizzo http://www.comune.sanvitoromano.rm.it, o presso gli uffici competenti durante l’orario di apertura.

Orari apertura uffici:

Tributi : Mercoledì dalle ore 8,45 alle ore 13,00 e giovedì dalle ore 15,15 alle ore 17,30.(Telefonicamente il Martedì dalle ore 9,00 alle ore 12,30).

Protocollo: Lunedì dalle ore 8,45 alle ore 12,30 Mercoledì dalle ore 8,45 alle ore 13,00 e giovedì dalle ore 15,15 alle ore 17,30

Allegati